active

Valutare i documenti trovati Ricerca d’informazioni bibliografiche

Finalità

Valutate la qualità (pertinenza e validità) dei documenti che trovate basandovi sui criteri di ricerca. Svolgete questo controllo per ogni documento tramite lo strumento di ricerca che utilizzerete e per l’insieme dei documenti che deciderete di tenere.

Lo scopo di questa valutazione è quello di controllare le risorse per determinare se:

  • Avete trovato dei documenti di qualità;
  • Grazie a quest’ultimi riuscite a trattare il vostro tema.

Se non è il caso, questo controllo vi permette di identificare i problemi grazie ad una ricerca complementare, ritornando all’attività “Scegliere ed utilizzare gli strumenti di ricerca” (per esempio per scegliere un altro strumento di ricerca) o all’attività “Definire il tema e i vostri bisogni” (per esempio per migliorare la lista di parole-chiave).

Perché valutare le risorse trovate? Valutando la loro qualità, assicurerete la pertinenza e la validità dei risultati ottenuti tramite la vostra ricerca d’informazioni. In più, sarete sicuri di non dimenticare degli elementi importanti e verificherete se le informazioni trovate sono attuali. Il controllo delle risorse vi permette anche di cerare dei legami tra i vari concetti. 

Tappe

Valutare un documento

Taylor (sd) propone una checklist che vi permetterà di verificare la qualità della vostra revisione della letteratura (cf Risorse).

(Molte delle domande formulate qui di seguito riguardanti la qualità dei documenti sono ispirate alla pagina Infosphère e/o al documento scritto da Pochet, vedi referenze più in alto).

  1. Sfogliate il documento senza fare una lettura troppo dettagliata: concentratevi sul titolo, l’abstact, le referenze bibliografiche citate dagli autori, ecc.
  2. Rispetto al vostro tema il documento vi sembra pertinente (Service des bibliothèques de l’UQAM, 2011)?
  • Il tema trattato è veramente il vostro? Risponde alle vostre domande?
    • Può essere generale e toccare vari aspetti della vostra tematica.
    • Può essere ristretto ad un solo aspetto ma contribuire ad apportare vari dettagli su questo punto.
  • Rispetto ad altri documenti già sfogliati vi da degli elementi nuovi?
  • È citato da vari autori?
    • Se si, è sicuramente un documento importante per il vostro tema e probabilmente gli autori sono specialisti nel campo che trattate.
  • Qual è la data di pubblicazione? Tenetene conto (Pochet, 2018) e:
    • Preferite i documenti più recenti per avere una visione attuale del vostro tema;
    • Ma non dimenticatevi dei documenti più vecchi che sono stati probabilmente scritti da degli autori di referenza.
  1. Il documento, e quindi le informazioni che contiene, vi sembra valido?
  • Verificate la provenienza e lo stato del documento per valutare la validità delle informazioni. È stato pubblicato? Proviene da una fonte affidabile? Il documento è finito? (Pochet, 2018).
    • Guardate la forma del documento. C’è la data? I diritti d’autore sono menzionati? L’editore? Ecc. (Pochet, 2018).
  • Chi sono gli autori del documento? Se non li conoscete, fate una ricerca di quest’ultimi (Service des bibliothèques de l’UQAM, 2011).
    • Sono indicati? Se no, riuscite a trovarli facendo una piccola ricerca (p.es. sulla pagina “chi siamo” del sito)? Se non è possibile identificare gli autori, diffidate del documento.
    • Gli autori hanno pubblicato altri scritti sul soggetto? Lavorano in un’università, un istituto di ricerca, ecc. affini al vostro tema?
  • Consultate i lavori citati nel documento (Pochet, 2018). Concentratevi in particolare su questi due punti:
    • La bibliografia vi sembra completa?
    • Sono citati dei lavori importanti concernenti il vostro tema?
  1. A questo punto, chiedetevi se è il caso oppure no di tenere il documento. Se si, riflettete sul suo utilizzo.
  • Quale sarà la sua utilità nell’attività che dovrete realizzare?
  • Risponde globalmente agli obbiettivi del vostro lavoro? O solamente ad una parte?

Valutazione dell’insieme dei documenti ritenuti

Chiedetevi se con i documenti che avete deciso di utilizzare per il vostro lavoro, avete risorse a sufficienza per sviluppare il vostro tema. Se non è il caso:

  1. Prendete la vostra carta concettuale sulla quale annotate lo stato della vostra ricerca d’informazioni bibliografiche. Grazie a questo strumento, potrete visualizzare in maniera semplice le parti del vostro tema sulla quale avete già una buona documentazione e quelle che invece dovranno essere ancora approfondite.
  2. Migliorate il vostro tema grazie ai documenti che avete già trovato. Nelle schede di questi documenti:
  • Trovate delle nuove parole-chiave;
  • Trovate altri autori di referenza del vostro campo;
  • Trovate dei documenti potenzialmente interessanti nella bibliografia.
  1. Valutate i documenti che avete ritenuto per trovarne degli altri.
  2. Se necessario, svolgete una nuova ricerca con altre parole chiave (p.es. quelle trovate nei documenti ritenuti) o con un altro strumento.