active

Pianificare un’agenda che rifletta i propri obbiettivi Gestire il proprio tempo e le proprie attività

Finalità

Sono tante le attività da gestire a cui spesso sono associati dei lavori di preparazione. Ecco alcuni consigli riguardanti la pianificazione. Ci sono 9 grandi aree di cui tener conto:

  1. Le attività universitarie (tempo in aula);
  2. Le letture;
  3. I compiti;
  4. La preparazione all’esame;
  5. Il lavoro (se ne avete uno);
  6. Le attività sociali, famigliari, personali;
  7. Le faccende domestiche (pulizie, lavanderia, ecc.);
  8. Il tempo per riposarsi;
  9. Gli hobby e lo sport. 
Tappe

Pianificare i lavori e gli imperativi, si ma…

  • Stabilite una pianificazione variata, tenendo conto delle 9 aree precedenti. Non investite tutto il vostro tempo libero nello studio fino al punto di non poterne più e di non riuscire più a fare niente. Prendetevi del tempo per fare delle pause (comunque non troppo lunghe) e rilassatevi. Sarete sicuramente più performanti.
  • Il lavoro regolare è indispensabile per riuscire i propri studi. Prendetevi del tempo per rivedere i corsi, fare dei riassunti, discutere con i colleghi, ecc.
  • Prendete l’abitudine di utilizzare in modo regolare il vostro calendario (Google Agenda, Outlook, agenda cartacea, ecc.) e la vostra lista di compiti da svolgere (RememberTheMilk, Google Agenda, ecc.), per esempio realizzando ogni sera il programma per il giorno seguente o utilizzando la funzione “avviso per e-mail” disponibile su alcune agende elettroniche.
  • Dedicate qualche minuto ogni giorno per guardare e modificare il vostro calendario.
  • Attenzione: stabilire una griglia oraria fissa per tutte le settimane del semestre non è una buona soluzione. Infatti le settimane non sono tutte uguali e le esigenze dei lavori non sono le stesse da una settimana all’altra. Bisogna quindi essere flessibili e adattare il vostro orario. Assicuratevi che il vostro orario segua il vostro ritmo naturale (cf. attività “Conoscersi”).

Gli obbiettivi sono stabiliti? Possono essere raggiunti?

Nella scheda “Definire le proprie priorità”, vi proponiamo di creare una tabella che contenga le attività, i risultati attesi/gli obbiettivi da raggiungere e le scadenze. Osservando questa griglia potrete:

  • Adottare un sistema che vi si addice per annotare gli impegni: potrete utilizzare colori, cifre o forme per rendere la vostra agenda comprensibile al primo colpo d’occhio, sia che sia in versione cartacea o elettronica. Questo vi permetterà anche di verificare che gli obbiettivi prioritari siamo messi in primo piano. Per esempio, Google Agenda offre questa opportunità e potrete valutare obbiettivamente la quantità di lavoro che vi prenderà ogni attività e se quest’ultime sono ben ripartite (cf. immagine qui sotto);
  • Pianificate di terminare i lavori una settimana prima della scadenza ufficiale. Avrete così un piccolo margine di manovra se vi troverete confrontati con alcuni imprevisti.

Visione globale della ripartizione delle attività. Ogni colore corrisponde ad un’attività. Potrete allora osservare le attività dominanti nella vostra agenda e la coerenza con gli obbiettivi che vi siete prefissati.