active

Utilizzare gli spazi d’immagazzinamento Gestire la propria collezione di documenti

Finalità

È molto importante fare delle copie di sicurezza dei vostri documenti. Per farlo, si possono usare vari strumenti di immagazzinamento che eviteranno anche di perdere dei file. 

Tappe

Quali sono gli spazi d’immagazzinamento disponibili?

Con lo sviluppo del web 2.0, vari strumenti d’immagazzinamento sono stati sviluppati (iCloud Drive, One Drive, ecc.). La vostra istituzione mette anche a disposizione uno spazio personale d’immagazzinamento.

  • All’Università di Friburgo, tutti gli iscritti possono utilizzare SWITCHdrive.
    • Oltretutto, il servizio di repository SWITCHdrive è creato per le università svizzere e applica le leggi svizzere in ambito di proprietà intellettuale.
  • Ci sono anche i dischi esterni o le chiavi USB.
  • Il sito internet diigo.com permette d’immagazzinare la propria collezione di link web su di una pagina internet.
  • Zotero offre 300 MB di memoria gratuita.
  • ecc.

In questo modo, avrete varie possibilità per immagazzinare i vostri file. La tabella comparativa degli strumenti mette a vostra disposizione una lista di queste possibilità.

 

Altri consigli?

  • Fate sempre delle copie di sicurezza (backups).
  • Rispettate la vostra logica: mettete tutti i vostri documenti (e cartelle) negli spazi predefiniti. Per esempio, in Windows c’è uno spazio già esistente chiamato “my documents”, o su MacOSX “documenti” e potrete quindi fare delle copie regolari di questa struttura su di un disco/spazio nel cloud (backup).