active

Preparare il supporto visuale Preparare ed animare una presentazione orale

Finalità

A questa tappa della preparazione della vostra presentazione orale, lo scopo è di realizzare un supporto visuale che metta in evidenza le idee e gli esempi principali del vostro discorso. È quindi un lavoro di formattazione del supporto visuale, con lo scopo di rendere la presentazione più attrattiva, chiara e convincente. 

Tappe

A partire dai consigli trovati dai vari siti web e dai libri consultati preparando questa scheda d’attività, ne abbiamo rilevati quattro principali:

  1. Il supporto della presentazione dev’essere semplice;
  2. utilizzare delle immagini per accompagnare le vostre idee;
  3. Utilizzare dei caratteri grandi, affinché il supporto sia leggibile da tutti, compresi quelli in fondo alla sala;
  4. Utilizzare dei colori per gli elementi importanti che si vogliono mettere in risalto.

Nella parte 1 (“La préparation du PowerPoint”) del libro “Presentation Zen”, Garr Reynolds (2011) (cf Risorse) consiglia di non partire dal programma PowerPoint, ma di procedere in 4 tappe: 1) Identificare i messaggi essenziali; 2) Raccontare una storia; 3) Disegnare lo story board su carta; 4) Creare la presentazione PowerPoint.

Preparando le diapositive, ricordatevi che lo scopo del supporto visuale è quello di accompagnare la vostra presentazione e non di diventarne l’oggetto principale. Le parole chiave e le illustrazioni devono sostenere il vostro discorso senza catturare tutta l’attenzione del pubblico. Questo documento del corso “Des outils informatiques pour mieux réussir tes études” (Centre NTE-DIT, 2016) (cf Risorse), presenta degli estratti dei lavori degli studenti con dei suggerimenti degli insegnanti di come migliorare la maniera di mettere in evidenza il contenuto della presentazione.

Controllate l’ortografia del vostro supporto di presentazione. Se utilizzate solo delle piccole frasi e delle parole chiave ma lasciate degli errori, l’effetto sarà sicuramente negativo.

Il supporto della presentazione dev’essere semplice:

  1. Questo permette al lettore di concentrarsi sugli elementi importanti (Reynolds, 2011). È preferibile quindi utilizzare delle parole chiave o delle frasi corte.
  2. Per mantenere la presentazione semplice, è meglio evitare di sovraccaricare le pagine del supporto di animazioni che potrebbero distrarre il pubblico dal messaggio principale.
  3. Il sito di Garr Reynolds (cf Risorse) è una fonte ricca di consigli su come sviluppare una presentazione raffinata.

Utilizzare delle immagini per accompagnare le vostre idee:

  1. L’utilizzo di immagini e video è un modo per raccontare una storia durante la presentazione orale, rendendola dinamica e attrattiva come consigliato da Garr Reynolds (2012) nel video  “Story, Imagery, & the Art of 21st Century Presentation” (cf Risorse).
  2. Prima di utilizzare un’immagine trovata sul web o in un libro ci sono delle regole da rispettare:
    1. per utilizzare certe immagini bisogna chiedere il permesso o pagare i diritti d’autore (100 CHF o più per immagine);
    2. esistono diverse banche immagini gratuite
  1. per maggiori informazioni, visitate il sito del progetto DICE – Diigital Copyrights for E-learning (cf Risorse).

Grandezza dei caratteri e colori:

  1. La scelta del tipo di carattere utilizzato (Arial, Verdana, Calibri, ecc.) influenza l’aspetto del vostro supporto visuale. Il documento di Jaques Bresson (sd) “Règles et principes de construction d’un diaporama” (cf Risorse) potrà darvi dei preziosi consigli riguardanti questo soggetto.
  2. Per quel che riguarda i colori, ecco qualche strumento che potrà aiutarvi a scegliere la paletta di colori della vostra presentazione.
  • Scegliete uno o più colori di base: le dictionnaire des noms de couleurs “Chroma“, del sito pourpre.com potrà sicuramente aiutarvi.
  • Se trovate un colore speciale in un sito, potrete ritrovarlo tramite i codici utilizzati: HSB (Hue-Saturation-Brightness), RGB (Red-Green-Blue) o CYM (Cyan-Magenta-Yellow). 
  • Per trovare dei colori che stanno bene assieme e creare una paletta di colori, potrete utilizzare dei programmi come Color Schemer online o Kuler