active

Preparare ed animare una presentazione orale

Quando il contenuto della presentazione è definito e formattato nel vostro supporto visuale, vi consigliamo di esercitarvi più volte a simulare la presentazione, utilizzando anche il vostro supporto. Questa tappa vi permetterà di raffinare la presentazione, regolare la durata, controllare la postura, il tono della voce e migliorare il vostro discorso. Durante queste prove, immaginatevi di avere davanti un pubblico o, meglio ancora, svolgetela davanti ad un pubblico di prova.Questa preparazione vi permetterà di ottenere una presentazione interessante, di verificare la fluidità tra gli argomenti presentati, di evitare certi tic vocali o gestuali, ecc.

Provare, provare e ancora provare. Ma fino a che punto?
  • Il modo migliore per svolgere una buona presentazione è quello di ripeterla più volte, finché avrete nella testa tutti gli elementi della vostra presentazione.
  • Potrete anche simulare la presentazione utilizzando le diapositive e registrando la vostra prova. Il programma Apowersoft Online Screen Recorder permette di fare uno “screencast” in maniera semplice.
  • Lo scopo principale di allenarsi è quello di essere a proprio agio durante la presentazione, perché conoscerete in maniera minuziosa il contenuto e il vostro supporto visuale.
  • Questo vi permetterà anche di essere meno nervosi e di diminuire ripetizioni o tic (per esempio “cioè” o “quindi”) che possono avere un impatto negativo sul pubblico.
Preparare dei foglietti con i propri appunti
  • Non è mai piacevole seguire una presentazione imparata a memoria, perché il ritmo non è naturale e si rischia di perdere d’autenticità.
  • Per questo motivo, vi consigliamo di preparare dei foglietti alla quale potrete fare riferimento durante la presentazione se avrete dei momenti di esitazione. Ma non dimenticatevi di mantenere il contatto con il vostro pubblico.
  • In PowerPoint questi “foglietti” possono essere inseriti nelle slide sotto forma di commenti che appariranno sotto le diapositive utilizzando la modalità Relatore di PowerPoint.
  • Tra i 18 conseils incontournables pour réussir ses présentations (ConseilsMarketing, 2019) (cf Risorse), si può trovare il consiglio di scrivere per intero il proprio testo (consiglio numero 4). Gli autori precisano che lo scopo non è quello di imparare a memoria il proprio discorso, ma di sapere esattamente cosa vorrete dire.
Adattate la presentazione al pubblico
  • Allenatevi per adattare il tono e la complessità del discorso al vostro pubblico. Nella tappa precedente di questo scenario (cf. scheda d’attività "Adattare il contenuto della presentazione orale"), avete adattato la presentazione al vostro pubblico e al contesto nella quale si svolgerà.
Come potete allenarvi e davanti a chi?

Con delle persone

  • I vostri amici o i vostri famigliari potranno aiutarvi ad approtare dei miglioramenti alla vostra presentazione. Oltretutto, potranno fare attenzione alla vostra postura e all’utilizzo di tic linguistici.
  • Se ne avrete la possibilità, fare una prova con degli esperti della vostra tematica potrà aumentare la validità scientifica del vostro discorso grazie ai loro commenti.

Con degli strumenti

  • Un’altra possibilità è quella di filmarvi e di riguardare il video. In questo modo potrete farvi un’opinione sulla vostra presentazione, sul tono della voce, ecc. (vedi anche Essere convincenti durante la presentazione orale). Non dimenticatevi di calcolare il tempo che impiegate a svolgerla.
  • Con PowerPoint, potrete registrare la vostra voce su ogni diapositiva cliccando su "Slide Show / Record Slide Show / Start recording...". Potrete poi riascoltare la vostra presentazione e vedere se siete trattate tutti gli argomenti e se rispettate il tempo a disposizione.
  • Il programma Apowersoft Online Screen Recorder vi permette di simulare la presentazione. 
Quando dovete allenarvi?
  • A partire dal momento che il vostro supporto visuale è pronto.
  • Attenzione a non allenarvi poco prima della presentazione. I commenti ricevuti potrebbero destabilizzarvi e potreste non avere il tempo di apportare delle correzioni. Quello che vi proponiamo prima di una presentazione è di rilassarvi.